Torino, 13 Febbraio 2014

Foreverland – Proiezione a Torino

Delegazione FFC di Torino

CHI LA ORGANIZZA

13 Febbraio 2014

QUANDO

Torino

DOVE

Foreverland – Proiezione a Torino

Appuntamento a Torino giovedì 13 febbraio, presso la Sala Convegni ATC in Corso Dante 14, per la  proiezione di “Foreverland”, film scritto e diretto dal giovane regista canadese Maxwell McGuire e in tournée nazionale in Italia in esclusiva per la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica.  

L’evento, organizzato dalla Delegazione FFC di Torino, è patrocinato da Regione Piemonte, Provincia e Comune di Torino.

“Foreverland” parla dei sogni e del coraggio di perseguirli. Racconta l’amore per la vita, per una donna, la speranza, le delusioni, le risate e i grandi miracoli che la vita ha in serbo per chi ha la disponibilità di ascoltarla. Il protagonista, Will Rankin, è un ragazzo affetto da fibrosi cistica a cui un amico, scomparso per la stessa malattia, affida il compito di spargere le proprie ceneri in un leggendario santuario in Messico. Insieme alla sorella dell’amico, Will intraprende un avventuroso viaggio lungo la Pacific Coast Highway attraverso il deserto di Baja, dove incontra una memorabile serie di personaggi. 

Il regista, affetto a sua volta da fibrosi cistica, porta sul grande schermo l’esperienza di chi soffre di questa grave malattia con la volontà di dare un messaggio universale di speranza: siano 30 o 300 anni, ognuno pensa che la vita sia sempre troppo breve; ma non è mai tardi per vivere pienamente il proprio tempo, cogliendone il meglio e lasciandosi andare all’inaspettato.  

Programma della serata: 
dalle 19.00 alle 20.45 accoglienza, light dinner e introduzione alla serata
ore 21.00 proiezione del film in lingua originale con sottotitoli in italiano
dalle 22.30  festa di San Valentino con taglio della torta e musica live

Per la serata, offerta minima a partire da 30 euro; per le coppie di innamorati 50 euro. 

Il ricavato dell’iniziativa andrà a sostegno del progetto di ricerca FFC 3/2013, coordinato da Mauro Mazzei del Dipartimento di Farmacia dell’Università di Genova. Lo studio, del valore di 100mila euro e della durata di due anni, punta alla ricerca di correttori per la mutazione ΔF508, la più diffusa tra i malati di fibrosi cistica. Correttori derivati da elaborazioni informatiche e da composti naturali sicuri per una sollecita applicazione clinica.

Informazioni e prenotazioni:  Gabriella 328 8352087 – ffcdelegazionetorino@mail.com