Delegazione FFC di Milano

SCOPRI DI PIÙ
Paola Ferlini
Responsabile della delegazione
A volte l’attivismo attecchisce anche digitando casualmente “fibrosi cistica” in un motore di ricerca on line.
Paola Ferlini

Milano

A volte l’attivismo attecchisce anche digitando casualmente “fibrosi cistica” in un motore di ricerca on line. È capitato a Paola Ferlini, responsabile della Delegazione della Madonnina, super dedita alla causa anche se da soli pochi anni. «La nostra storia è breve, abbiamo iniziato da poco. Ho partecipato alla prima riunione delle delegazioni FFC nel maggio 2009 e poi ho dato la mia disponibilità. Non l’ho fatto prima perché dovevo ancora riuscire a pensare alla malattia in maniera meno emozionale», sembra scusarsi.

Milano era stata orfana della presenza della Fondazione fino al giorno prima e Paola si domandava come avrebbe fatto, in una città tanto grande e ricca di associazioni che si occupano di qualsiasi problema, a raccogliere fondi per quello che le stava più a cuore. «Abbiamo deciso che l’importante era iniziare: io e mio marito». Passionale, timida, estroversa lei; algido, concreto e introverso lui. Bilanciati per qualsiasi tipo di attività congiunta.

Sono partiti con un banchetto di ciclamini organizzato grazie alla collaborazione di Franca, l’amica fiorista, in corso san Gottardo angolo via Gentilini. A distanza di due anni, sono arrivati a gestire una squadra di cento volontari.

Il segreto? «Quando entri nell’ottica di fare il volontario, inizi a guardare chiunque incontri in modo più attento: cerchi di capire se è possibile coinvolgerlo e se ha un talento utilizzabile.  Superata la timidezza iniziale, una volta testata la voglia di partecipare, possono nascere collaborazioni impreviste e interessanti. Ognuno di noi ha cercato di trovare, all’interno del proprio gruppo di lavoro, persone che ci aiutassero. La Delegazione è costituita da ragazzi giovani, impegnati, alcuni coinvolti direttamente nella malattia, che sono stati in grado di attrarne altri» spiega Paola, che punta moltissimo sui giovani. Saranno «tutti un po’ disincantati», ma hanno più forze, più energia e anche se dicono: «Ma no, non ce la facciamo!», poi le cose vanno sempre in modo più sorprendente del previsto.

Progetto adottato: FFC#15/2018

Effetti non CFTR-dipendenti dei modulatori di CFTR in modelli preclinici di infezione polmonare.
100%

63.000 €

Raccolto finora

63.000 €

Totale da raggiungere

Partecipa al prossimo

EVENTO

In Campo per un Respiro

8 Giugno 2019

La manifestazione "In Campo per un Respiro” è un'iniziativa sportivo-solidale nata da un'idea di un gruppo di mamme volontarie della…

Scopri l'evento

Slalom Sardegna, Trofeo “Correre per un respiro”

7 Aprile 2019

Continua il sodalizio motori e solidarietà: in Sardegna il Trofeo “Correre per un respiro” sostiene la ricerca scientifica in fibrosi…

Scopri l'evento

Cusano Milanino per la Ricerca, con la proiezione di “A un metro da te”

6 Aprile 2019

La Delegazione FFC di Milano vi dà appuntamento il 7 aprile alle ore 17 con la proiezione del film “A…

Scopri l'evento

I NOSTRI SOSTENITORI

Seguici sui nostri social

Momenti da ricordare

GALLERY